Impegnati su più fronti

Impegnati su più fronti

Comunicato stampa CIP Sardegna N° 138 del 05-06-2019

UN PO’ DI CIP SARDEGNA ANCHE AL GOLDEN GALA A ROMA

Periodo ricco di appuntamenti istituzionali per i vertici del CIP Sardegna a riprova di quanti benefici effetti ha portato il radicale processo di rinnovamento avvenuto negli ultimi quattro anni. La agenda della presidente Cristina Sanna viene costantemente colorata di croci e cerchietti e a volte è costretta a cedere il testimone per manifesta mancanza di ubiquità.

Al centro Sara Spano parteciperà al Golden Gala Pietro Mennea a Roma

Da ex campionessa di Atletica Leggera proverà tante emozioni nel prendere posto allo Stadio Olimpico di Roma in occasione del Golden Gala Pietro Mennea del 6 giugno 2019. Condividerà questi momenti unici con altri VIP paralimpici nel fare il tifo per i protagonisti della quarta tappa della IAAF Diamond League che presenterà sia gare FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) che FISDIR (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali). E non mancheranno i portacolori sardi con le presenze di tre campioni della Sa.Spo. Cagliari: il velocista Mattia Cardia e le sue compagne di fama internazionale Chiara Statzu e Sara Spano.

BOCCIA MONDIALE A OLBIA

Cristina Sanna raggiungerà la capitale dall’aeroporto di Olbia perché il giorno prima assisterà alla sessione di gare previste nell’ambito del BISFed Boccia Regional Open 2019, che si terrà fino all’11 giugno nella città gallurese. Un evento di valenza internazionale che si ripete a distanza di un anno nella ormai collaudata struttura del Geovillage. Lo sport paralimpico, dunque, torna protagonista in Italia grazie ad ItalyBoccia che agirà per conto della Federazione Italiana Bocce. Cristina si immergerà in un’atmosfera particolare con la presenza di un centinaio di bocciofili provenienti da 16 nazioni.

PALLAVOLO EUROPEA PER SORDI IN QUEL DI CAGLIARI

Ma gli eventi paralimpici di valenza continentale contraddistinguono anche il Capo di Sotto sardo con gli Europei di Pallavolo Sordi, maschili e femminili, in programma a Cagliari, dal 6 al 16 giugno. Si potranno ammirare tredici squadre, appartenenti ad otto nazioni che si daranno battaglia presso il campo di via Rockfeller e al Pala CONI A di via dello Sport. L’importante rassegna a squadre sarà seguita dalla Federazione Sport Sordi Italia, che in Sardegna è rappresentata dalla delegata Marta Zuddas. Ma hanno collaborato anche la European Deaf Sport Organization, la Federazione Italiana Pallavolo, con i suoi organi locali e regionali, e la ASD VBC Sinnai, che festeggia i 50 anni di attività

Nazionale Italiana di Pallavolo FSSI

Alla conferenza stampa prevista il 5 giugno alle ore 16.00, nella Sala Consiliare del Palazzo Civico di Cagliari, in via Roma 145, il CIP Sardegna sarà rappresentato dal vice presidente Simone Carrucciu che porterà i saluti di tutta la Giunta.

Comincia la squadra maschile che, alle 15.30 del 6 giugno, affronterà la Polonia al PalaPirastu; dopo la cerimonia di apertura, toccherà alla selezione femminile, opposta anche lei alla compagine polacca.

Il vice presidente del CIP Sardegna Simone Carrucciu

URAS: DALL’HOCKEY FISDIR TANTE SODDISFAZIONI

Diversi gli happening sportivi che si sono combinati la scorsa settimana, a partire dal III° Trofeo Italiano di Para Hockey, in collaborazione con la FIH e la FISDIR e al quale il CIP Sardegna ha riservato un concreto sostegno.

Dal 31 maggio al 2 giugno 2019 gli specialisti con la mazza si sono ritrovati ad Uras, comune di 2800 anime posto ai piedi del Monte Arci. Ha organizzato la società locale Il Sole Sport, affiliata FISDIR che ha ospitato tre squadre laziali ed una ligure.

Alcuni protagonisti della manifestazione di Uras

Per l’occasione era presente il vice presidente vicario Paolo Poddighe, accompagnato dalla delegata regionale FISDIR Carmen Mura.

“Ero molto incuriosita nel vedere la pratica di una disciplina che a me piace troppo ma poco sviluppata dalle nostre parti in ambito paralimpico – dice Mura – e trovo che sia bellissimo vedere un prato verde con ragazzi che ce l’hanno messa tutta per farsi valere”. Il terzo posto conquistato dal Sole Sport in quello che in realtà è un vero campionato italiano rappresenta un gran vanto sia per la FISDIR, sia per il movimento paralimpico isolano. Gli hockeisti uresi si sono piazzati alle spalle della forte Archetto Roma, già vincitrice delle due precedenti edizioni e della Liguria Hockey Savona, dominatrice dell’edizione 2019 della Coppa Italia.

Carmen Mura e Paolo Poddighe posano con la mascotte della manifestazione

Il team isolano ha trovato terreno fertile per decollare grazie alla bellissima sinergia creatasi con la società locale Juvenilia che da anni è protagonista nei campionati nazionali di hockey olimpico su prato. “A furia di lavorare duramente – aggiunge la delegata regionale FISDIR – i risultati arrivano e credo che i meriti vadano distribuiti alla presidente del Sole Sport Rosalba Garau, sia alla responsabile delle attività sportive della società Francesca Casciu. La loro attività comprende anche percorsi di crescita extrasportivi che curano l’autonomia personale dei loro tesserati attraverso diverse opportunità. Mi preme inoltre ringraziare il CIP Sardegna perché ha dato un supporto economico non indifferente che è stato come una manna dal cielo per la funzionalità di un evento di carattere nazionale comportante notevoli spese”.

Foto ricordo da Uras

LA DANZA PARALIMPICA E’ IN FORTE SVILUPPO

Nell’ultimo fine settimana Cristina Sanna è stata gradita ospite della FIDS Sardegna (presieduta da Daniele Pittau), che al Pala Pirastu di Cagliari ha organizzato un duplice appuntamento: ai Campionati Regionali sono stati abbinate le competizioni legate al Progetto per attività sportive di danza paralimpica, riservate ad atleti disabili fisici, intellettivi e sensoriali, che si sono cimentati in diverse categorie:

Esibizione di danzatori paralimpici

Danza in carrozzina (WDS, Wheelchair DanceSport)

Danza in carrozzina elettronica (DCE)

Disabilità intellettiva e relazionale (DIR)

Disabilità visiva (DIV)

Disabilità uditiva (DU)

Disabilità fisica e motoria (DFM).

Cristina Sanna posa con una piccola danzatrice non vedente

La presidente del CIP si è congratulata con la maestra Cristina Resta, già protagonista nel progetto Agitamus, per il suo impegno nello sviluppo della Danza vista come attività utile al recupero e allo sviluppo di potenzialità motorie ed espressive in persone diversamente abili. Con modalità ludiche, ricreative ed educative, le attività sono inserite in contesti sportivi, aggregativi ed inclusivi, aperti ovviamente a tutti, durante i corsi di ballo tenuti da tecnici federali e nelle maggiori manifestazioni di danza sportiva in Sardegna.

Foto ricordo con i danzatori paralimpici

La numero uno del CIP sardo ha avuto modo anche di conoscere personalmente tutti i danzatori paralimpici (li ha pure premiati) che si sono impegnati con tanta passione durante una manifestazione che come tradizione richiama centinaia di persone.

CIP SARDEGNA OSPITE DI VELIAMOCI

Dalla danza alla vela il passo è breve. Cristina Sanna, Paolo Poddighe e Carmen Mura hanno fatto una capatina anche alla Marina di Torregrande dove era in corso il Veladay, organizzato dalla FIV e con in pole position la presidente di Veliamoci Maria Cristina Atzori che ha mostrato ai suoi ospiti la nuova sede dove chiunque può ricevere i rudimenti per la pratica di questo sport. Ha inoltre fatto conoscere gli atleti e mostrato tutte le attività in essere.

Cristina Sanna e Maria Cristina Atzori

La presidente Sanna, sempre curiosa nello sperimentare nuove discipline, ha provato un simulatore e ha dispensato buffetti a tutti i bambini presenti.

Cristina Sanna prova il simulatore

CRISTINA NON SI FA MANCARE NIENTE: ANCHE GLI STUDENTESCHI D’ATLETICA!

Qualche giorno prima l’indaffaratissima presidente è stata invitata a Selargius da Antonio Murgia (delegato CIP Sardegna per i rapporti con l’ INAIL ma anche delegato di Cagliari dell’Ufficio Educazione Fisica) per seguire e premiare i protagonisti di “Citius!, Altius!, Fortius!”, manifestazione di Atletica Leggera organizzata dall’ufficio Territoriale di Educazione Fisica di Cagliari in collaborazione con la FIDAL Regionale e la ASD Atletica Selargius. Lo scopo primario dell’evento è di scoprire nuovi talenti e avviarli alla pratica costante.

Cristina Sanna durante una premiazione a Selargius

Tanti anche i ragazzi con disabilità che si sono cimentati nelle gare.

IL MALTEMPO CONDIZIONA UN’OTTIMA INIZIATIVA AL POETTO

Dieci giorni fa end fa Cristina Sanna ha partecipato alla quarta edizione del Week End Paralimpico al Poetto che tra il 25 e il 26 maggio incoraggiava l’approccio a diverse discipline come Vela (2.4, hansa 303, Hobie Cat, Vela d’altura), Canoa, Polinesiane, Windsurf, Surf, Nuoto, S.U.P. ed eventi sociali vari.

Al Poetto sotto un cielo plumbeo

Purtroppo le condizioni meteo avverse non hanno consentito una certa regolarità nell’esecuzione del programma, ma per Valeria Faa, referente attività parasailing e membro del gruppo operativo del Windsurfing Club Cagliari è stata l’opportunità per allacciare proficui contati con il CIP Sardegna che ha concesso il patrocinio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: