Comunicato stampa CIP Sardegna N° 39 del 22-05-2017

Comunicato stampa CIP Sardegna N° 39 del 22-05-2017

Nelle scuole secondarie di Oristano e provincia le tematiche sulla disabilità e il paralimpismo vengono costantemente diffuse attraverso iniziative mirate e diversificate. Un ruolo importante rivestono gli educatori, e nel campo prettamente sportivo gli insegnanti di educazione fisica, che vengono coinvolti in situazioni in cui possono ampliare le loro conoscenze su questi argomenti.

E il contributo del CIP Sardegna non è secondario grazie alle sinergie sempre più costruttive con l’Ufficio Scolastico Regionale del Miur e l’INAIL.

Marco Pinna, responsabile scuola del CIP, e il referente CIP di Oristano Gabriele Schintu, hanno voluto incrementare la mole di lavoro svolta fino ad ora individuando un aspetto della disabilità meno trattato rispetto agli altri. Mercoledì 24 maggio, infatti, il Liceo Scientifico Sportivo Mariano IV ospiterà il corso di formazione e aggiornamento per insegnanti di educazione fisica dal titolo “Disabilità, Scuola e Attività Sportiva, disabilità sensoriale e visiva”. Sarà articolato in due fasi tenute da importanti studiosi della materia: una teorica coordinata da Manolo Cattari, e la pratica, spiegata e illustrata da Alessandro Dessì: saranno simulate situazioni con protagonisti gli studenti del Liceo Scientifico Sportivo che bendati, metteranno in pratica le nozioni divulgate.

“È un corso di formazione rivolto ai laureati in Scienze Motorie, sia che insegnino nel sostegno, sia che insegnino educazione fisica – specifica Gabriele Schintu – perché l’approccio di tipo motorio è particolarmente importante. Sono contento perché le adesioni hanno superato le cento unità, segno che su questo argomento sono in parecchi che vogliono approfondire le conoscenze. Fortunatamente gli studenti ipovedenti o ciechi non sono tantissimi, però devono essere seguiti e gratificati in quello che fanno, anche per facilitare la loro integrazione in classe”.

CIP E PROVINCIA DI ORISTANO LEGATI DA UN INTERESSE COMUNE

Nella sua veste anche di responsabile MIUR di Oristano, Schintu avverte come il nuovo corso del CIP Sardegna abbia portato una poderosa ventata di proposte: “Il nuovo CIP si sta muovendo molto bene – dice – soprattutto nell’ambito della formazione dei docenti e dei formatori, aspetto importantissimo, senza il quale non si cresce e si rischia di rimanere al palo. Continueremo a dare il meglio di noi stessi affinché gli operatori siano sempre più informati e abbiano più strumenti per la loro azione pedagogica che si traduce con il coinvolgimento attraverso le attività motorie e sportive che stanno avendo una funzione sempre più importante”.

E ad Oristano si continuerà a coinvolgere le persone con disabilità, nel contesto della loro classe. “La mia provincia si è già distinta per diverse manifestazioni che coinvolgono ragazzi provenienti da tutta la Sardegna – conclude Schintu – grazie anche alla sua centralità geografica che rappresenta una risorsa in più. Siamo particolarmente impegnati nell’ambito dell’equitazione con i ragazzi con disabilità mentale. A Sa Rodia abbiamo appena organizzato un torneo di Calcio a 5 riservato a loro. E tutte le nostre attività scolastiche hanno sempre previsto la presenza degli alunni con disabilità in perfetta integrazione con i ragazzi normodotati. Per quest’ultimi è una grande lezione di crescita e di civiltà, di sicuro hanno recepito positivamente tutti gli input trasmessi in questi anni”.

DISABILITÀ, SCUOLA E ATTIVITÀ SPORTIVA

DISABILITÀ SENSORIALE E VISIVA

 

CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI DI EDUCAZIONE FISICA

 

MERCOLEDÌ 24 MAGGIO 2017 h. 9,00

Aula Magna Liceo Scientifico Mariano IV – via Messina, ORISTANO

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: