Comunicato stampa CIP Sardegna N° 14 del 03-02-2017

Comunicato stampa CIP Sardegna N° 14 del 03-02-2017

IL CIP SARDEGNA CHIEDE CONTINUITÀ AMMINISTRATIVA ALL’ASSESSORATO REGIONALE ALLO SPORT

 

Nella sede cagliaritana di via Grosseto, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Sardegna Paolo Poddighe segue con malcelata preoccupazione l’evolversi della querelle che, secondo quanto apparso sui media regionali, coinvolge l’Assessora Regionale allo Sport Claudia Firino e il suo partito di riferimento.

L’ipotizzato avvicendamento al dicastero rappresenterebbe una grossa perdita per il CIP isolano. E Poddighe non sta a tergiversare quando deve tirare le somme sulla politica implementata fino a questo momento da Firino e il suo entourage. “Sto temendo l’interruzione di una continuità amministrativa – dice – che abbiamo cominciato con lei e che ci sta portando notevoli benefici. L’Assessorato Regionale allo Sport ha subito recepito la normativa nazionale (vedere legge 124/15 del 7 agosto 2015 sul riordino della Pubblica Amministrazione), che ha equiparato il Comitato Italiano Paralimpico al CONI. E infatti nel piano triennale studiato lo scorso anno è stato disposto che fino al 2018 fossimo beneficiari di una valutazione complessiva certa e precisa. Questo perché l’Assessora da subito si è mostrata sensibile alle nostre richieste; le saremo sempre grati perché il CIP isolano migliorerà notevolmente la sua organizzazione futura”.

Paolo Poddighe spera che nulla cambi al timone degli uffici di viale Trieste . “Claudia Firino è un’interlocutrice valida – conclude – e conosce a fondo le basi su cui poggia la filosofia dello sport paralimpico”.

This image requires alt text, but the alt text is currently blank. Either add alt text or mark the image as decorative. L’Assessora Regionale Claudia Firino con il presidente regionale CIP Paolo Poddighe (Foto Riccardo Delpin)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: