Comunicato stampa CIP Sardegna N° 10 del 16-12-2016

Comunicato stampa CIP Sardegna N° 10 del 16-12-2016

IL PROCESSO DI INTEGRAZIONE VA..A PIEDI, IN BICICLETTA O IN CARROZZINA

Ristabilire un legame più profondo con l’ambiente di vita, verso la riscoperta di elementi culturali, architettonici, naturali e sociali di Sassari.

Il Polo tecnico dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. M. Devilla”, e il Comitato Italiano Paralimpico Sardegna, in collaborazione con il Comune di Sassari, l’INAIL e l’U.R.S. per la Sardegna, propone una singolare iniziativa, denominata “Il Polo CIP…Rova Sentieri Metropolitani” per valorizzare la passeggiata come esperienza di contatto. Dove il territorio interagisce con le componenti del mondo scolastico, in principal modo studenti ed insegnanti; l’intento è che si si amalgamino in un processo sempre più basato sull’integrazione. A detta degli organizzatori, si vuole “promuovere un’attività diversa che miri al relazionarsi con i luoghi e le persone; per guardare con occhi diversi anche quel che si vive al di fuori dal plesso scolastico”.

11741067_797469310372206_8662141630477923773_oIl ritrovo è per le 9 in via Monte Grappa n. 2 a Sassari.

Il presidente del CIP Sardegna Paolo Poddighe dà alcune anticipazioni: “Sarà un grande evento pubblico, che chiude un anno molto intenso. Coinvolgerà circa 1500 studenti che indosseranno una maglietta a tema; il colpo d’occhio conseguente sarà molto pittoresco. Cercheremo di scoprire se Sassari, che è anche la mia città, ha difficoltà con i disabili, ma allo stesso tempo sensibilizzeremo gli abitanti facendo notare quanto sia importante il mondo dello sport nella vita di tutti”.

TRA PASSATO E PRESENTE

Grazie alla collaborazione di guide speciali ed insegnanti, “Il Polo Cip…Rova Sentieri Metropolitani” agevola il dialogo tra compagni di scuola e stimola l’interpretazione dei luoghi, l’ascolto delle storie legate a scorci paesaggistici da riconquistare, utili a raccogliere i segni vitali del territorio.

Nelle due ore di esplorazione i protagonisti visiteranno le mura del Castello medievale, che segnano il confine storico della città, e da lì si addentreranno nei Giardini, polmone della città turritana. I protagonisti dell’escursione avranno modo di setacciare i vicoli storici e altri anfratti caratteristici: potranno rendersi conto di come i paesaggi urbani, col passare dei decenni, hanno subito profonde mutazioni, come del resto sarà curioso percepire il differente approcciarsi al capoluogo rispetto al passato. “Molti siti di alta vitalità sociale – dicono gli organizzatori – come caffè, strade e piazze hanno modificato caratteristiche funzionali e aspetto; sarà l’occasione per assimilare nozioni pratiche di storia, geografia, ecologia urbana, disegno tecnico, italiano e scienze naturali”.

il-presidente-del-cip-sardegna-paolo-poddighe

il-presidente-del-cip-sardegna-paolo-poddighe

Alle 10 il via alla manifestazione; i protagonisti affronteranno questo percorso: via Monte Grappa, viale Italia, via Carlo Alberto, via Turritana, via Frigaglia, via Decimario, Largo Monache Cappuccine, via Gazometro, via Sant’Apollinare, Corso Vittorio Emanuele II, via San Sisto, via Lamarmora, via Cetti. Alle 12 Arrivo in Piazza Tola.

E’ possibile seguire le attività del Cip Sardegna nella rinnovata pagina Facebook e sul sito web ufficiale www.cipsardegna.org

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: